Tra scuola e famiglia: A A A cercasi autorità!

Redazione SUDlife Roma

Lifestyle

Tra scuola e famiglia: A A A cercasi autorità!

Sofia, Giulio e Antonio dalla nostra redazione romana
Pubblicato il 3 dicembre 2018

Che fine ha fatto l’autorità del docente oggi?

 

E soprattutto:

Come interpreti i numerosi casi di violenza contro i professori?

Queste sono state le domande che abbiamo posto agli studenti di ieri e di oggi per capire, con gli occhi dell’opinione pubblica, dove si debbano rintracciare i limiti della scuola di oggi.

Una scuola difficile che ci sembra così lontana da quel:

 

Quando la maestra ci sgridava a casa poi ci davano il resto.

Giovani e meno giovani convergono su un’unica convinzione: la crisi del ruolo del professore dipende prima di tutto dall’assenza dell’autorità in famiglia.

Se per i meno giovani la causa risiede anche nella “maleducazione degli studenti” dal punto di vista dei ragazzi emerge invece la generale consapevolezza che la decadenza del sistema scolastico dipenda unicamente da due grandi attori: genitori ed insegnanti.

Agli insegnanti poco competenti” o “poco sensibili ai bisogni degli studenti” schiacciante è invece la vittoria dei genitori troppo permissivi”, poco fiduciosi nei confronti dei loro coetanei insegnanti e, solo in apparenza, fin troppo vicini ai propri figli.

Sono quei genitori che danno vita e adito a comportamenti sconvenienti nel caso di un brutto voto, quelli che non indagano sulla validità delle valutazioni perché convinti del proprio punto di vista.

E i difetti educativi dei genitori sono cari assai.

Da un lato determinano i futuri studenti spesso frustati e violenti che popolano le aule scolastiche.

Dall’altro minacciano i docenti che, intimoriti e screditati, raccolgono le briciole della loro veste di pubblico ufficiale.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa