“Till I collapse”: la forza di rialzarsi secondo Eminem e Nate Dogg

Simone Ardilio

Music

“Till I collapse”: la forza di rialzarsi secondo Eminem e Nate Dogg

Pubblicato il 9 aprile 2019

Till I Collapse” è una canzone del rapper americano Eminem, uscita dal suo quarto album in studio, The Eminem Show, nel 2002. È la diciottesima traccia dell’album, e vede il rapper americano Nate Dogg esibirsi insieme a lui.

Nonostante Eminem non lo pubblicò mai come singolo, la canzone riuscì a raggiungere le classifiche mondiali numerose volte.
Nel 2018 “Till I collapse” riceve la certificazione di quintuplo-platino dalla “Recording Industry Association of America” per vendite digitali di 5.000.000 di copie negli Stati Uniti.

Moltissimi film o pubblicità hanno utilizzato questo brano ed è per questo che ha raggiunto una notorietà internazionale duratura negli anni.
Nel 2008, è apparso nella serie targata HBO nell’episodio “Oscar de la Hoya – Manny Pacquiao 24/7“.

Nel 2009, è stato utilizzato in una pubblicità per l’allora imminente gioco “Call of Duty: Modern Warfare 2”. Ha aumentato considerevolmente le vendite di download digitali della canzone in tutto il mondo.
In Gran Bretagna la canzone ha venduto così tante copie dopo la messa in onda della pubblicità che è ritornata nel 2009 al numero 73 delle classifiche mondiali, un nuovo picco.

Il pezzo di Eminem e Nate Dogg riesce a dare una grande carica , grazie all’uso di parole che influenzano positivamente l’ascoltatore. All’inizio troviamo una breve intro di Marshall Mathers, il vero nome del rapper americano, il quale parla con la base di sottofondo e dice:

 

Cause sometimes you just feel tired,
Feel weak, and when you feel weak, you feel like you wanna just give up.
But you gotta search within you, you gotta find that inner strength…

Nate Dogg ed Eminem hanno scritto la storia dell’Hip-Hop anche con altre canzoni, come la famosissima “Shake That“. Una collaborazione che si è rivelata molte volte vincente: difatti, ciò che da quella marcia in più al brano è senza dubbio il ritornello di Nate, che rende il pezzo unico nel suo genere ed inimitabile:

 

Till the roof comes off, till the lights go out
Till my legs give out, can’t shut my mouth.
Till the smoke clears out and my high burn out
I’ma rip this shit till my bone collapse.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa