Startup Weekend 2018: “Action! Il mondo ha bisogno di coraggiosi”

Sara Obici

Nerdlife

Startup Weekend 2018: “Action! Il mondo ha bisogno di coraggiosi”

Startup Weekend 2018: “Action! Il mondo ha bisogno di coraggiosi”
Sara Obici
Pubblicato il 20 novembre 2018

Lo Startup Weekend 2018 è giunto al termine. Questa sesta edizione catanese è stata ricca di idee innovative e di moltissimi momenti divertenti e formativi e anche per questo non ci sentiamo di voltare pagina così facilmente. Almeno non prima di aver ascoltato le parole dei vari Mentor che hanno seguito passo passo i ragazzi in questa importante iniziativa.

In queste fantastiche giornate “innovative” i ragazzi si sono concentrati sullo sviluppo delle proprie idee: le hanno migliorate, ampliate, messe in discussione, distrutte e ricreate in alcuni casi. Alla fine in un modo o nell’altro sono comunque cresciuti. Tutto questo è avvenuto anche grazie all’aiuto dei Mentor.

Ascoltate le loro interviste: troverete tantissimi consigli utili e vi sentirete contagiati da quell’entusiasmo che ha caraterizzato questo weekend.

Sinergie tra Startup e l’importanza dell’Inglese

Innescare un processo innovativo e creativo, ma al tempo stesso razionale e significativo non è un compito facile.
Fortunatamente il talento non manca! La pensa così Alex Borg, Direttore del MITA di Malta e Mentor di questa edizione dello Startup Weekend.

Attenzione all’evoluzione del mercato e validazione del modello di Business

Un altro valido esempio per i ragazzi è stato sicuramente dato da Alessandro Cadoni: il giovanissimo co-fondatore di Friendz è stato uno dei più giovani mentor di questa edizione.

Lean canva e l’inutile paura di condividere le proprie idee

Il concetto di validazione di modello di business viene ripreso anche da Mario Di Girolamo. Il mentor della Marketers Family, aiutato i team nella compilazione di uno schema che li ha portati ad elaborare quella che era solo un’idea, fino a capirne la reale realizzazione. Come? “Parlando il più possibile. Confrontatevi perché nessuno vi fregherà mai l’idea, riuscirete ad ottenere dei consigli per renderla reale”.

 

Funnel Marketing

Anche Andrea Di Foggia ci ha parlato di “Marketers” e del suo lavoro sui funnel e la conversione di semplici curiosi in clienti finali.

Cosa abbiamo imparato?
Potremmo riassumerlo con tre frasi:

  • Non innamoratevi troppo di un’idea, se serve abbiate il coraggio di cambiarla
  • Non abbiate paura di fallire, il fallimento fa parte del percorso e del processo di creazione
  • Non abbiate paura di condividere le vostre idee, solo così potrete ottenere dei feedback validi

Ma forse il messaggio più importante passa proprio da un’idea di Giuseppe Coppola, organizzatore insieme con Ciccio Spampinato dello Startup Weekend 2018:

“Entrate in azione, perchè il mondo è pieno di pensatori ma in pochi hanno davvero il coraggio di esporsi e mettersi in gioco”.

Commenti dei lettori


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa