San Berillo da riscoprire con Flavia Monfrini e “Trame di Quartiere”

Il Mediterraneo in miniatura

Il Mediterraneo in miniatura

San Berillo da riscoprire con Flavia Monfrini e “Trame di Quartiere”

San Berillo da riscoprire con Flavia Monfrini e “Trame di Quartiere”
Pubblicato il 26 febbraio 2020

di Martina Sapia e Ludovica Lo Vetro

Conoscere varie associazioni che operano nel nostro territorio nell’ambito sociale è un’esperienza nuova e formativa per noi ragazzi, che ci sta permettendo di entrare in contatto con diverse realtà finora a noi sconosciute.

Una tra queste è “Trame di quartiere”, associazione che abbiamo avuto l’opportunità di conoscere durante l’incontro tenutosi giorno 6 Febbraio presso il nostro liceo.

A raccontarci di Trame e della storia del quartiere di San Berillo dove l’associazione opera, è stata Flavia Monfrini, socia e membro del direttivo dell’associazione.

Sede di Trame di Quartiere è lo storico Palazzo dei Gaetani, sito nel quartiere popolare nel cuore di Catania.

Sorto dopo il terremoto del Val di Noto del 1693, San Berillo era un quartiere benestante dove abitavano famiglie borghesi. Grazie alla sua posizione strategica era considerato il  fulcro della vita commerciale.

Tuttavia, a partire dagli anni ’50, il quartiere subì uno sventramento a seguito del quale la zona si trasformò in quartiere degradato e emarginato. Fu questo il motivo per il quale gli abitanti furono sradicati dal loro tessuto sociale e costretti a trasferirsi.

Il territorio di San Berillo era ormai considerato dai catanesi un luogo pericoloso e da evitare a causa della prostituzione e della criminalità.

Nonostante ancora oggi, per la maggior parte delle persone San Berillo rimanga un ambiente poco raccomandabile, negli ultimi anni, diverse associazioni si muovono con l’obbiettivo di valorizzare e riqualificare questa storica zona di Catania. Ed è questo il caso dell’associazione Trame di Quartiere che attraverso i suoi progetti, mira a instaurare un legame con il resto della città e a  tutelare le problematiche e le esigenze degli abitanti di San Berillo.

Insieme a Flavia, abbiamo incontrato anche Samba, ragazzo ventenne senegalese, il quale ci ha spiegato  brevemente in cosa consiste il Migrantour. Si tratta di un progetto italiano che nasce a Torino nel 2010 e che Trame di Quartiere coordina dal 2018. L’obiettivo del progetto è quello di promuovere delle passeggiate e degli itinerari guidati da narratori interculturali, come Samba, che raccontano Catania con occhi diversi, secondo il loro punto di vista e il loro retroscena culturale.

Ringraziamo Flavia e Samba, che attraverso il loro racconto, ci hanno coinvolti facendoci immergere in una realtà complessa e alquanto differente dalla nostra, spesso da noi ragazzi sottovalutata.

Particolarmente interessante è stato vedere come in realtà San Berillo, che è vittima di continui pregiudizi da parte della maggior parte dei catanesi, sia un quartiere umile e semplice, ricco di valori e popolato da gente molto accogliente.

Siamo entusiasti di aver incontrato questa associazione e speriamo di poter tornare nuovamente al Palazzo dei Gaetani per una nuova esperienza.

 

 


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa