Nel vortice di Pao: l’urban art contro l’inquinamento globale

Lucia Murabito

Cult

Nel vortice di Pao: l’urban art contro l’inquinamento globale

Nel vortice di Pao: l’urban art contro l’inquinamento globale
Lucia Murabito
Pubblicato il 20 luglio 2019

Lo potrete osservarlo all’opera già da oggi, Pao al secolo Paolo Boldrini. “Underground”, ma proprio nel senso di sottoterra!
L’artista milanese, che definirlo Street artist è ormai riduttivo, è a Catania grazie a WonderTime, a Rossella Pezzino De Geronimo e a Giuseppe Stagnitta che lo ha voluto impegnato in un progetto di riqualificazione artistica inserita all’interno di Emergence Festival.

Il principio è lo stesso dei silos del Porto: trasformare in monumentali opere d’arte luoghi cardine del circuito cittadino, dar loro un volto nuovo.

Grazie a WonderTime tocca alla stazione metro Giovanni XXIII. Due gli interventi che interesseranno la metro della piazza della Stazione catanese: un gigantesco dipinto sulle mattonelle del grandissimo atrio bianco della stazione della metro e le strisce pedonali tridimensionali.

L’obiettivo? Trasformare i luoghi e far riflettere. Sappiamo ancora pochissimo dei soggetti rappresentati: per adesso sappiamo solo che Pao ci farà immergere in un gigantesco vortice marino per parlare di inquinamento dei mari.

L’opera sarà presentata alla città giovedì 25 luglio 2019 alle ore 21.00, ma la parte più bella sarà sicuramente scoprire paso passo cosa emergerà dal pavimento tra pennelli e resine.

E allora andatelo a vedere all’opera Pao, cercate di scoprire cosa ci vuole dire, scattate tante foto e taggate WonderTime Catania e Sud Life: diteci cosa ne pensate, raccoglieremo i vostri pensieri e le immagini più belle!

L’arte è bella perché è condivisa!

Commenti dei lettori


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa