Le grandi emozioni: Due Papà – Andrea Cerrato

Sara Obici

Music

Le grandi emozioni: Due Papà – Andrea Cerrato

Sara Obici
Pubblicato il 13 maggio 2019

Due Papà, di Andrea Cerrato. Questa canzone è ciò che stai cercando. È ciò che ti eri perso, e che ritroverai quando in realtà starai inseguendo tutt’altro. Magari non lo sai ancora, ma è così. Questo bellissimo brano di Andrea Cerrato, giovane cantautore astigiano “2.0”, colpisce dritto al cuore, e tocca delle corde da tempo impolverate.

Parla di “Due Papà”, ognuno con il suo passato, ognuno in grado di tramandare il suo insegnamento, a modo proprio. Il titolo sembra quasi “clickbait”, assomiglia ad una sorta di provocazione sulle coppie omosessuali; e anche se in realtà non centra proprio nulla è comunque molto d’impatto. Così come tutto il resto.

Difatti mettendo play al video allegato all’articolo verrai stupito dal primo all’ultimo secondo. Schermo nero, e un ragazzo che canta. Apparentemente sembra la cosa più “banale” del mondo, ma in realtà è proprio la semplicità la chiave della “magia” di questo brano.

Due Papà condensa in sè tutta l’empatia, la sensibilità e l’emozione che si sono andate perdendo nel corso di questo periodo storico, così pieno di rabbia e paura. È emozione pura e semplice, è sincerità priva di fronzoli ed espedienti, è la bellezza di urlare al mondo i propri sentimenti con orgoglio, senza alcun timore.

Per me Andrea Cerrato è stata una scoperta casuale, molto poco poeticamente suggerita dall’algoritmo di Youtube, ma da quando ho avuto la fortuna di “pescarlo” in mezzo all’oceano confusionario di internet, non posso fare a meno di ascoltarlo.

Tutti questi aspetti, e molti altri, costituiscono quel “quid” indefinibile, quell’ingrediente segreto che è in grado di far avvenire il salto di qualità, e trasformare una semplice “canzone come tante” in vera e propria arte.

“In un mondo di canzoni che non parlano di niente,
scelgo quattro accordi e ci canto quel che è più importante
dicono che in fondo sia già stato visto tutto,
ma ditemi perchè mi sento il solo a cui è successo questo”


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa