I nostri 5 consigli – trash – per vivere un’estate TOP

Sara Obici

I nostri 5 consigli – trash – per vivere un’estate TOP

I nostri 5 consigli – trash – per vivere un’estate TOP
Sara Obici
Pubblicato il 18 luglio 2019

Sei uno studente disperato? Stai preparando gli ultimi esami di fine luglio e la tua vita sociale è ai livelli di quella di Malgioglio al Grande Fratello Vip del 2017?

Sei talmente povero che andresti volentieri alle decine e decine di serate sponsorizzate e spammate ovunque dai rappresentanti degli studenti – improvvisamente trasformati in PR zelanti e implacabili – ma non hai i soldi neanche per comprare l’ultimo Crash Team Racing?

Sei un “paesano” che dovrebbe farsi i kilometri anche solo per intravedere il mare, e lo vivi esclusivamente attraverso le storie di Instagram dei tuoi amici?

Niente paura, noi di Sud Life ti veniamo in soccorso con una classifica tutta nostra su come vivere un’estate TOP. Lo sappiamo, dopo l’avvento di Martina Dell’Ombra è un termine inflazionato, ma la nostra Influencer preferita non si discute, si ama!

1. Comprati una piscinetta gonfiabile!

Nostalgia del mare? Non puoi andarci ma al tempo stesso vuoi far invidia ai tuoi amici con una foto ad effetto da postare su Insta? Niente paura, compra un piscinetta, metti un green screen sullo sfondo e il gioco è fatto! Sembrerai ai caraibi, e starai anche rispettando tutti i precetti di rete4 e canale5: “mantenetevi idratati mi raccomando!”.

2. Qualcuno ha detto VR?

Ti manca il mondo reale, ma per un motivo o per un altro è da giorni che sei tumulato in casa come una mummia con il condizionatore sui 23 gradi? Niente paura! Adesso esiste il VR! Mettete su il visore, comprate un videogioco che simuli la realtà – possibilmente un paesaggio innevato per immedesimarvi ancora di più – ed ecco che vi sarete svagati con poco! Chi ha più bisogno del mondo reale?

3. Troppe connessioni neuronali? Accendi la TV!

Ti senti di avere “un ciriveddu tantu?” Vorresti spegnerlo per qualche momento e recedere ad uno stato mentale di consapevolezza più basso, come quello di una scimmia o di Gasparri? Si può, e senza ricorrere a droghe o alcool! Difatti è stato scientificamente dimostrato che guardare anche solo un episodio di Temptetion Island riduce il vostro numero di neuroni! Se volete una soluzione ancora più drastica potreste fare la combo anche con Pomeriggio5, ma i vostri titoli di studio potrebbero scomparire, fino ad avere solo il battesimo come unico attestato!

4. E se invece sei troppo stanco?

Immaginatevi questo scenario. Avete studiato tutto il giorno e siete stanchi, ma talmente stanchi che la vostra capacità di linguaggio è paragonabile a quella del Luca Giurato dei giorni migliori. Ma nonostante questo avete ancora cuore di fare qualcosa di bello, che non richieda tanto sforzo ma vi faccia svagare. Vi è familiare la situazione? Bene, esiste un rimedio rivoluzionario per farvi riprendere in poco tempo, e consentirvi di ripartire più energici che mai.

No, non è banale come la redbull, e neanche come assumere una quantità spropositata di caffè. Noi di SudLife lo abbiamo appreso da un’antica pergamena miniata in oro, velata di mistero e risalente ad una setta segreta da tempo dimenticata. Il sacro testo, portato in salvo dopo molti sacrifici e anni di ricerche, recita la seguente dicitura: “tagghila di cazzeggiare su google cercando la storia dei cetacei albini e u’o cucchiti!”. La leggenda narra che sia un metodo funzionante sin dall’alba dei tempi.

5. Sette is meglio che one

Hai studiacchiato per buona parte di quest’inizio estate, hai tirato avanti cercando di andare al mare meno possibile, ma senti che potresti non farcela ugualmente a prendere il 18. Niente paura, uno studio ha rivelato che ciascuno di noi possiede al mondo almeno 7 sosia! Basta cercarlo con qualche app di riconoscimento facciale, e poi contattarlo su Facebook, per proporgli di fare l’esame al posto vostro. Unico inconveniente, forse potrebbe parlare una lingua diversa.

 


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa