Grande Smog: Londra coperta dal fumo per quattro giorni

Antonio Catara

News&Politics

Grande Smog: Londra coperta dal fumo per quattro giorni

Grande Smog: Londra coperta dal fumo per quattro giorni
Pubblicato il 5 dicembre 2018

Immaginate uno scenario apocalittico, da film di Roland Emmerich, una cortina di fumo talmente densa da impedire la visione del mondo circostante. Adesso immaginate di trovarvi proprio lì, in mezzo alle polveri che pian piano inibiscono sempre di più la respirazione e di intravedere intorno a voi, a fatica, masse di genti che cadono per terra asfissiate.

Inquietante, non è vero? In effetti potrebbe sembrare la scena di una pellicola, ma se foste stati un abitante di Londra tra il ventuno e il venticinque di dicembre del 1952 avreste vissuto esattamente questa esperienza. Come? A causa del Grande Smog. Questo fenomeno ha intrappolato per ben quattro giorni Londra sotto una cappa di sostanze impure, che hanno lentamente ucciso quattromila persone e avvelenato gravemente altre centomila. Anidride carbonica, zolfo e acido cloridrico si sono pian piano fatti strada fino a rendere invisibile la capitale inglese.

Il Grande Smog non è accaduto casualmente, ma a causa di una urbanizzazione spropositata, sregolata e immorale e di una noncuranza aberrante verso l’ambiente. Noncuranza che ancora oggi è prepotentemente presente, in ognuno di noi.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa