Frozen 2: non cambia la forma… e neanche la sostanza. Il declino della Disney? – RECENSIONE

Francesco Lattanzio

Cinema

Frozen 2: non cambia la forma… e neanche la sostanza. Il declino della Disney? – RECENSIONE

Francesco Lattanzio
Pubblicato il 1 dicembre 2019

Come tutti ormai sappiamo, Frozen è diventato uno dei film più gettonati dell’universo Disney. Reduce del successo del primo, Frozen 2 ha una grande eredità sulle sue spalle che, purtroppo, non è riuscito a sorreggere.

Ci troviamo ancora ad Arendelle, dove il regno di Elsa vive uno stato di momentanea quiete. Ma questa pace è destinata ad avere vita breve poiché subito i protagonisti sono chiamati a compiere una nuova missione, dalla quale dipenderà il destino del regno.

Che dire, il film si è rivelato molto deludente: la trama è molto semplice e scontata, con uno sviluppo che riprende le fila del primo capitolo. Lo spettatore rimane imperturbabile dinanzi agli avvenimenti che sono tutto furché suggestivi e coinvolgenti.
Si cerca di scoprire il “segreto di Arendelle”, come dice anche il sottotitolo italiano, tuttavia questo intento non colpisce il suo obiettivo: la protagonista è ancora una volta Elsa, alle prese con i suoi turbamenti e le sue sofferenze (estremamente simili al primo film), che dovrà far luce sulla questione attraverso i suoi poteri.

La qualità del film è molto alta, soprattutto dal punto di vista estetico: ma che farsene di una qualità alta se poi il film in sé è una riproposizione basica di un copione che va avanti fin dalla nascita della Disney? è come osservare un bellissimo vaso esternamente e rimanere delusi quando si scopre che è vuoto all’interno.

Le canzoni, differentemente dal primo film, ricordando l’iconica “Let it go” che ancora oggi risuona nelle nostre menti, non sono sufficientemente interessanti da guadagnarsi il titolo di “tormentone Disney” dell’inverno 2019-2020.

Ormai viene dunque da chiedersi se la Disney abbia davvero esaurito tutta la farina del suo sacco o, come noi speriamo, abbia in serbo qualcosa di innovativo ed originale per le prossime uscite nelle sale.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa