Festa dei Morti, ovvero: l’importanza del ricordo

Sara Obici

Lifestyle

Festa dei Morti, ovvero: l’importanza del ricordo

Festa dei Morti, ovvero: l’importanza del ricordo
Sara Obici
Pubblicato il 2 novembre 2018

Oggi è quello che viene comunemente chiamato “il giorno dei morti”, e in tanti vedono questo momento come un’opportunità per ricordare i defunti della propria famiglia e più in generale per ragionare su ciò che è stato.

Anche noi restiamo in scia col momento e cogliamo l’occasione per fare una riflessione sulla vera “festa dei morti” che si teneva in passato in questo periodo. Com’era questa festività? Come si svolgeva? C’erano delle tradizioni particolari? Per avere risposta a questa ed altre domande bisogna sicuramente fare un “salto nel passato”, ed è per questo che abbiamo intervistato una persona con una grande memoria storica che è stata in grado di darci un passaggio su questo “treno dei ricordi”.

Pronti a partire? Lasciamo a lei la parola:

 

Un’altra generazione, altre idee e altri valori. Dalle sue parole traspare sicuramente il senso di meraviglia durante tutto il rituale di distribuzione dei regali, ma anche l’importante spirito di unione della sua famiglia.

Capiamo che questa festività non era altro che un’occasione per ricongiungersi con tutti i parenti, nello spirito anche con quelli che purtroppo non c’erano più. Offriva una possibilità importante di creare legami più solidi con le proprie radici, di poter sentire dentro di sè un senso di appartenenza che fa comunque sempre bene.

Questo sembra essere un problema molto diffuso oggi in generale, e contribuisce anche a creare una mancanza di sicurezza e di affetto in vari individui. Insieme al problema della “perdita della memoria”, che invece porta ad avere una minore consapevolezza, è un qualcosa che andrebbe curato a livello spirituale.

Forse tentare di riscoprire questa festività può essere una “cura”, ed è proprio in questo senso che si muove l’ iniziativa: “Notte di Zucchero”, da quest’anno per la prima volta anche a Catania. Durante questo evento, del quale trovate tutti i dettagli in questo nostro approfondimento, verranno proposte varie attività per i bambini, tutte volte a tramandare e far conoscere le nostre tradizioni anche ai più piccoli.

Un ultimo augurio è sicuramente quello di non abbandonare, tra un festino di Halloween e l’altro, le nostre vere tradizioni, che dietro hanno ben più significato di qualche legenda celtica.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa