Etna Comics 2019: il racconto della prima giornata

Alessandra Di Marco

Nerdlife

Etna Comics 2019: il racconto della prima giornata

Etna Comics 2019: il racconto della prima giornata
Pubblicato il 7 giugno 2019

EtnaComics non sbaglia un colpo. Ieri, grandissimo successo per il suo primo appuntamento, arrivato ormai alla nona edizione, complice una soleggiata giornata di giugno. Come ogni anno, il festival internazionale del fumetto e della cultura pop, è stato un tripudio di colori e allegria. Ad animare l’evento non solo le interattive aree tematiche dedicate ai fumetti, videogiochi e gadget, ma soprattutto i cosplay stravaganti e bizzarri.

Per chi conosce questo mondo, sa di cosa stiamo parlando. Ma per chi fosse ancora un mistero, il cosplay consiste nell’identificazione con il proprio personaggio preferito, che sia di un anime (cartone animato),  dei manga (fumetti) o dei videogiochi. Come? Replicando il loro abbigliamento, il loro modo di comportarsi e i gesti.

Da grandi a piccini, ne abbiamo visti di ogni: alcuni più “professional”, rispettando fedelmente il loro personaggio, altri più “easy”, con solo qualche accessorio. La passione verso questa cultura e la capacità di farti incuriosire sono le loro carte vincenti. Infatti, una delle frasi più ripetute nel corso della giornata è stata “Ma quello non è uguale al quel personaggio”?.

Tra su e giù, destra e sinistra, abbiamo visitato ogni angolo delle Ciminiere: spettacoli di magia con il mago Dimis, sala cinema e un grande spazio bianco dal titolo Lascia un disegno in cui potersi sbizzarrire con la propria fantasia, e noi ovviamente abbiamo colto l’occasione lasciando il nostro segno.

Presente all’inaugurazione anche il sindaco Salvatore Pogliese, che sin da subito, si è lasciato coinvolgere dallo spirito e dall’energia dell’evento chiacchierando e scattando foto con cosplay e ospiti.

Tra gli ospiti Giorgio Vanni, con il quale abbiamo scambiato quattro chiacchiere, il cantante delle sigle dei cartoni animati che ha accompagnato la nostra infanzia facendoci fare un tuffo nel passato, e l’illustratore Matteo Labadessa, conosciuto per le sue vignette con l’Uomo-Uccello su uno sfondo giallo e pubblicate sui suoi canali social, che noi di Sud Life abbiamo intervistato.

L’evento, curato nei minimi dettagli, è sicuramente motivo d’orgoglio per la nostra città, non solo perché permette agli appassionati di esprimere la propria cultura, ma invita anche i non esperti a conoscere questo mondo e di apprezzarlo superando la barriera del “nerd” cioè sfigato. Si sa, l’avvicinamento tra visioni diverse è sempre un grande successo.

Tra gli ospiti tanto attesi Johnny Galecki aka, Leonard di The Big Bang Theory, e Giancarlo Esposito aka, Gustavo Fring di Breaking Bad.

Noi saremo presenti fino a domenica, per cui rimanete sintonizzati sui nostri canali social per non perdere nulla di questa edizione dell’Etna Comics 2019.

Commenti dei lettori


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa