Elezioni ERSU 2019: vincitori e vinti di una battaglia inutile, forse

Sara Obici

News&Politics

Elezioni ERSU 2019: vincitori e vinti di una battaglia inutile, forse

Elezioni ERSU 2019: vincitori e vinti di una battaglia inutile, forse
Sara Obici
Pubblicato il 17 maggio 2019

Come siamo messi, in generale

Le elezioni studentesche del 14 e 15 maggio – sulle quali ammettiamolo, noi di SudLife vi abbiamo fatto praticamente “una testa tanta” – vedono finalmente il loro verdetto. Lino Roberto Fiorenza (#studenti), Paola Pulvirenti (S.O.S ERSU) e Giovanni Girgenti (UnivERSU) sono i tre vincitori indiscussi. Ma siamo davvero sicuri che non si tratti di una vittoria di Pirro?

Anche alla luce delle nuove preoccupanti indiscrezioni che arrivano da ambienti vicini alla regione, e che ci vengono raccontate dal nostro Direttore Lucia Murabito nel suo articolo odierno su SudPress, tutto ciò rischia di essere stata solo una battaglia inutile. Per intenderci tipo quella della compagnia dorata nell’ultimo episodio di GOT.

Come sappiamo, i tre studenti eletti dovrebbero essere i rappresentati degli universitari in seno al c.d.a ERSU – per la prima volta dal lontano 2014, ma è probabile che la regione tenterà in tutti i modi di rimandare il più possibile i decreti di nomina. Evidentemente quella dell’ARS è una scelta politica, perchè un c.d.a composto da sole 5 persone, di cui 3 sarebbero studenti, lascerebbe in minoranza il direttore e il vicedirettore dell’ERSU, rendendo le cose molto meno “controllabili”. Cosa ne pensano i tre vincitori di questa possibile situazione? Lasciamo a loro la parola.

Intervista ai Vincitori

Lino Roberto Fiorenza: “Non ne so molto a riguardo. Mi auguro che la regione acceleri l’iter, in modo tale da poter subito iniziare a lavorare per gli studenti. Abbiamo bisogno di questo nuovo CdA, i ragazzi del nostro l’ateneo, ben 11mila, hanno dimostrato di voler subito una componente studentesca all’interno delle dinamiche dell’ERSU”.

Paola Pulvirenti: “È un peccato conoscere queste voci, perché se le elezioni sono state fatte adesso è perché evidentemente è necessario un consiglio di amministrazione all’interno di un ente importante come l’ERSU, pertanto non vedo l’ora di entrare perché vorrei subito dare risposta a tutte le richieste degli studenti”.

Giovanni Girgenti: “Io spero che questa sia una voce di corridoio, perchè sono sicuro che la regione stessa voglia dar dignità a quella che è la comunità studentesca siciliana. Sono fiducioso che la regione non voglia negare tutto ciò, anche perchè la rappresentanza universitaria manca davvero da molto tempo all’interno dell’ERSU”.

E per quanto riguarda i commenti a caldo sulla loro vittoria?

Lino Roberto Fiorenza: “È stata una vittoria che mi lascia veramente senza parole. Ero sicuro di far parte di un’associazione di ragazzi fantastici, che da sempre mi ha accompagnato e sostenuto passo dopo passo. In primis mi sento di ringraziare loro, i ragazzi di Citing, Link, Koinè, Megalidea-Rise e il gruppo di Vito Asero e Stella Di Stefano”.

Paola Pulvirenti: “Ho sempre creduto nella nostra vittoria, per il semplice motivo che abbiamo sempre lavorato duramente, quindi mi aspettavo che tutto ciò fosse ripagato. Le impressioni a caldo sono prima di tutto l’entusiasmo e la voglia di iniziare subito a lavorare. Ringrazio l’associazione Archè e tutti gli amici e colleghi che hanno sempre creduto in noi”.

Giovanni Girgenti: “Sono assolutamente soddisfatto, felice e orgoglioso. Non tanto di me ma delle persone che mi stanno accanto. I ragazzi della mia associazione e del mio gruppo. Abbiamo svolto un lavoro quotidiano a favore di tutti i colleghi, e il nostro sfrozo è stato ripagato”.

Commenti dei lettori


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa