Due associazioni creano un fondo per gli studenti in difficoltà

Simone Dei Pieri

News&Politics

Due associazioni creano un fondo per gli studenti in difficoltà

Due associazioni creano un fondo per gli studenti in difficoltà
Pubblicato il 2 maggio 2020

Che l’emergenza Coronavirus abbia messo in ginocchio molte famiglie è un dato di fatto. Ma cosa possono fare gli studenti per dare una mano e sostegno in un momento del genere?

Ci hanno pensato le associazioni Nike e Arcadia.

Le associazioni studentesche Arcadia e Nike, regolarmente iscritte all’Albo dell’Università degli Studi di Catania, hanno dichiarato nei giorni scorsi, durante la seduta della Consulta degli Studenti presieduta dal Presidente Marco Tucci, componente dell’Associazione Arcadia, in presenza del Rettore Prof. Francesco Priolo, di voler rinunciare interamente alla loro parte di contributo del fondo destinato alle attività associazionistiche studentesche.

Fondo che ammonta complessivamente a € 45.000.

Il contributo, al quale le due associazioni rinunciano, sarà destinato alla realizzazione di un fondo per gli studenti che a causa del Coronavirus, versano in condizioni di difficoltà economica.

Tale fondo nell’idea dei proponenti prevederà una copertura finanziaria garantita dal contributo delle associazioni, e dai residui dell’attuale fondo “sussidi straordinari”, per una somma che ammonta a 60mila euro, la cui erogazione, tuttavia, risulta ad oggi limitata da una situazione reddituale pari o minore a 23mila euro annui di ISEE.

Le parole degli studenti sono chiare: “Riteniamo che tale condizionalità non rispecchi appieno le difficoltà delle tante famiglie siciliane che ne trarrebbero, invece, beneficio.”

E se è vero che l’unione fa la forza, le associazioni universitarie Arcadia e Nike hanno esteso la proposta a tutte le associazioni universitarie, per dare così un segnale importante sia di solidarietà verso i propri colleghi che di effettiva coesione politica, in un momento in cui le difficoltà sono trasversali e ogni gesto in questa direzione rappresenta un intervento utile.

Importante è anche il supporto richiesto all’Università di Catania, come ribadisce Alessandro Guastella, senatore accademico dell’associazione Arcadia “Ci auguriamo che l’Università di Catania si impegni a trovare ulteriori fondi da integrare, dando un aiuto concreto ai propri studenti ed alle loro famiglie.”

Importanti anche le parole di Marco Tribulato, dell’associazione Nike, che ricorda come alla base di ogni comunità studentesca ci sia “un principio di solidarietà in cui crediamo e per il quale siamo pronti a dare il nostro contributo, uscendo insieme da questa emergenza!”


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa