Nel 1971 moriva Coco Chanel: l’addio di un mito eterno

Corrada Cannella

Oggi come ieri

Nel 1971 moriva Coco Chanel: l’addio di un mito eterno

Nel 1971 moriva Coco Chanel: l’addio di un mito eterno
Corrada Cannella
Pubblicato il 11 gennaio 2019

«Ecco, così si muore». Ci lasciava così Coco Chanel. Era il gennaio del 1971 quando in una spoglia stanza dell’Hotel Ritz di Parigi esalava il suo ultimo respiro. Spavalda, spietata, irriverente e sempre pronta a difendere il suo impero di moda.

L’eleganza e lo charme facevano parte di lei da sempre. Il suo era uno stile unico ed è per questo che tuttora non si riesce proprio a dimenticarla. Inutile tentennare sull’infanzia infelice, la gioventù ardente e i numerosi amanti da cui Gabrielle (questo il suo vero nome) non si lasciò mai dominare.

Un carattere forte il suo, uno spirito guerriero e una tenacia da far invidia. E’ anche grazie a lei che si cancellarono dalla storia schiavitù e costrizioni estetiche, prima mai messe in discussione. Le donne del mondo e d’ogni generazioni farebbero di tutto pur di indossare una delle sue creazioni.

La morte la colse a 88 anni. Coco sentiva il peso dei suoi giorni e soffriva di solitudine. Intorno a lei non c’era mai nessuno, si sentiva abbandonata a sè stessa ma nonostante tutto aveva ancora la grinta di sempre. Non mollava mai, lottava per conquistare un obiettivo fino a quando non lo raggiungeva del tutto.

Detestava la vecchiaia, forza e bellezza si erano affievolite nel tempo, anche se questo non bastò mai a rattristirla. La mattina del 10 gennaio 1971 era come sempre di uno charme disarmante. Stilosa come non mai uscì dalla sua stanza d’hotel per raggiungere una cara amica facoltosa.

Si erano proposte di fare un giro in automobile per la città. L’autista guidò a lungo per la Ville Lumiére fin quando Coco, palesemente stanca, non gli chiese di ritornare nell’albergo in cui alloggiava, lo stesso che per tutta la vita le fece da casa.

A quel punto, si distese sul letto e fu lì che pronunciò la fatidica frase. Teneva sempre ad avere l’ultima parola, quel giorno non fece sconti neanche alla morte che la sopraggiunse appena un attimo dopo.


Copyright © anno 2018 - SudLife
Direttore Lucia Murabito
Direttore Editoriale Pierluigi Di Rosa